Città Solare

Nuova stagione di orti solidali. A Bosco di Rubano l’esperienza continua!

by Città Solare on 4 maggio 2016

Riparte con il piano di coltivazione primaverile l’orto solidale di Casa di Abramo a Bosco di Rubano, che sta ospitando 21 ragazzi di diversi paesi dell’Africa. Ad occuparsi dell’orto quest’anno sono soprattutto Mamady ed Emanuel.

Emanuel, il più estroverso dei due, ci racconta con molto entusiasmo le sue impressioni sull’orto.

DSC02814-min“Avevo già esperienza in Nigeria nel settore dell’agricoltura. Ma ci sono grosse differenze tra il modo di coltivare italiano e quello nigeriano, a cominciare dagli strumenti e dalle nuove tecnologie utilizzate nell’agricoltura intensiva di larga scala, ma anche nell’agricoltura “manuale” degli orti casalinghi. Ad esempio considerando la stessa tipologia di ortaggio piantato la distanza tra le sementi è diversa, così come l’organizzazione dei filari.

Sono qui da 10 mesi quindi fino ad ora ho solo consumato i prodotti dell’orto. Quest’anno invece ho modo di lavorarci e veder crescere le piantine: dal seme, al germoglio, alla pianta, per raccogliere e assaporarne il prodotto. For me this has an esthetic value and an emotional attachment. The contact with nature is magic because it reflects the life: human been is like plants.

Mi piace molto lavorare nell’orto e sto acquisendo conoscenze che mi piacerebbe poter trasmettere ad altri.”.

leggi altro...
Città SolareNuova stagione di orti solidali. A Bosco di Rubano l’esperienza continua!

Il settore ambiente

by Città Solare on 13 gennaio 2016

La Cooperativa Sociale Città So.La.Re. (Solidarietà, Lavoro, Responsabilità) è stata fondata nel 1997 per favorire l’integrazione sociale, attraverso la ricerca di un lavoro e di un alloggio, di persone in situazione di fragilità sociali o svantaggiate (L. 08/01/91 n. 381).

Il settore ambiente per Città So.La.Re. è uno dei canali per favorire l’inserimento lavorativo di chi si trova escluso dal mercato del lavoro, attraverso la verifica, trasmissione o riattivazione delle competenze professionali dei singoli individui.

Il primo incarico, da parte della Diocesi di Padova, di gestire la raccolta di vestiario usato in partenariato con la divisione ambiente Amniup di Azienda Padova Servizi, ha permesso di avviare un percorso di crescita che ha portato ad ampliare il ventaglio di servizi offerti:

  • attivazione di servizi di raccolta differenziata di rifiuti urbani e/o speciali;
    gestione di centri di raccolta di rifiuti urbani;
  • gestione e manutenzione del verde pubblico;
  • la promozione di iniziative per la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti;

Grazie all’esperienza acquisita nel corso degli anni, gli operatori e i responsabili del settore sono in grado di garantire un servizio di qualità che gli viene riconosciuto dalle numerose società con le quali collabora:  Acegas Aps Amga spa, Hasi srl, Etra spa, Padova Tre srl e Veritas spa e che gli permette di operare in numerosi comuni della provincia di Padova e Venezia.

Città So.La.Re. è iscritta all’Albo Gestori Ambientali e possiede le seguenti certificazioni di qualità:

  • ISO 9001:2008
  • EN ISO 14001:2004
  • OHSAS 18001:2007

Per maggiori informazioni potete scrivere a info@cittasolare.org

leggi altro...
Città SolareIl settore ambiente

Officina 42

by Città Solare on 23 dicembre 2015

Qui Padova non è solo un aggregatore di realtà e servizi ma anche luogo d’incontro in cui condividere spazi, idee e progetti. Mettere in comune le esperienze maturate può rivelarsi il modo migliore per superare gli stalli e le difficoltà della vita quotidiana, trovando nuovi stimoli nel confronto con le altre persone.

L’esperienza di “Officina 42” può costituire un esempio di tutto ciò. Il curriculum degli ideatori non potrebbe essere più diverso: abbiamo Silvia e Andrea che provengono dall’Accademia delle Bella Arti di Venezia, Marco Gomiero e Riccardo Pischedda che sono architetti di professione e falegnami per passione mentre Niccolò Argenti è uno scultore specializzato nell’utilizzo del ferro. Tra di loro gli interessi sono molteplici e per alcuni di loro l’amicizia precede l’esperienza di “Officina 42” visto che Silvia, oltre a studiare presso la Scuola Steineriana di Milano per ottenere la specializzazione in Arte e Terapia, fa da modella per il progetto fotografico di Andrea.

È la ricerca di uno spazio da utilizzare per le loro attività il filo conduttore che li lega a Qui Padova. Perché da una parte abbiamo un gruppo di giovani che vogliono alimentare i loro interesse esprimendoli attraverso la loro arte e competenza tecnica e dall’altra una realtà ben disposta ad ospitare e sostenere nuove iniziative.

“Officina 42” diventa il modo attraverso cui il progetto di Qui Padova trova concretezza.

Via del Commissario 42 è un incubatore, un luogo in cui le persone hanno la possibilità di trovare lo spazio per realizzare le loro idee e progetti.

WP_20151215_009 WP_20151215_008 WP_20151215_007 WP_20151215_006 WP_20151215_005 WP_20151215_004 WP_20151215_003

leggi altro...

Città SolareOfficina 42

I migranti di Città So.La.Re. impegnati in attività di volontariato a Bagnoli.

by Città Solare on 11 dicembre 2015

I richiedenti asilo gestiti da Città So.La.Re e ospitati dal Comune di Bagnoli hanno iniziato  l’attività di volontariato che li vedrà impegnati nella pulizia della pista ciclabile lungo la provinciale Conselvana.

Si tratta di un modo per chi ha aderito a questa iniziativa di ringraziare la comunità ospitante per l’aiuto offerto in questa fase particolare della loro vita.

Ecco il link dell’articolo

.Immagine3                                                               Immagine4

 

leggi altro...
Città SolareI migranti di Città So.La.Re. impegnati in attività di volontariato a Bagnoli.

Il Gazzettino di Padova parla di noi.

by Città Solare on 3 dicembre 2015

Ieri 2 dicembre Il Gazzettino di Padova ha parlato della Welfare Home che verrà inaugurata domenica 6 dicembre 2015 alle 15:30.

Per il Comune di Ponte San Nicolò viene considerata “un importante traguardo per il paese”  e i lavori “rappresentano un punto di svolta per i nuclei familiari che in questo momento storico faticano ad arrivare a fine mese“.

 

Immagine3

leggi altro...
Città SolareIl Gazzettino di Padova parla di noi.

Casa a Colori come buona pratica di Social Housing

by Città Solare on 3 novembre 2015

L’Università di Bari, per studiare il problema della ghettizzazione degli immigrati e le sue possibili soluzioni, ha avviato il progetto, finanziato con fondi europei, “Migrovillage: dal ghetto all’integrazione” dove la ricerca “Il disagio abitativo dei migranti in Italia. Best practices per una società migliore” ha citato l’esperienza di Casa a Colori tra gli esempi di buona pratica di Social Housing.

La ricerca condotta da Marcello De Maria e Raffaele Lagravinese, dopo una premessa sulla natura del disagio abitativo in Italia e delle politiche per contrastarlo, elenca una serie di esempi che costituiscono dei validi approcci al problema citando tra essi anche le Case a Colori di Padova e della provincia di Venezia.

Casa a Colori è un progetto di social housing temporaneo: si propone come soluzione abitativa di emergenza per le persone che si trovano senza un alloggio temporaneamente e a rischio di esclusione sociale e allo stesso tempo accoglie per breve/medio periodo chiunque abbia necessità di alloggio a prezzi low cost.

Il valore aggiunto del modello di accoglienza Casa a Colori è proprio nella compresenza e nell’interazione tra persone con vissuti ed esperienze diverse.

Questo riconoscimento premia la professionalità e l’impegno degli operatori coinvolti in tale servizio che permette di alleviare in parte le difficoltà delle persone in stato di bisogno.

Riportiamo di seguito il testo della ricerca:

Scheda_3-Disagio_abitativo

leggi altro...
Città SolareCasa a Colori come buona pratica di Social Housing