Nuovo Villaggio

#HomelessZero: “nessuno deve vivere più per strada”

by Nuovo Villaggio on 29 giugno 2016

E’ iniziata la campagna di sensibilizzazione #HomelessZero  promossa dalla fio.PSD e patrocinata dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con un testimonial d’eccezione: Richard Gere.

b487cbc4-4e41-4532-9b2f-f1ba2915c105

La fio.PSD – Federazione Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora, è una associazione che persegue finalità di solidarietà sociale nell’ambito della grave emarginazione adulta e delle persone senza dimora. Ne fanno Enti e/o Organismi, appartenenti sia alla Pubblica amministrazione sia al privato sociale, che si occupano di grave emarginazione adulta e di persone senza dimora.

Anche la Cooperativa Sociale Nuovo Villaggio aderisce alla Federazione.

La campagna #HomelessZero promuove e sostiene politiche abitative che incidano sul primo elemento deprivativo della condizione di senza dimora: la casa.

Riconoscere il diritto alla casa significa riconoscere la casa come porta di accesso ai servizi, come luogo sicuro, confortevole e adeguato dal quale partire con un percorso di accompagnamento sociale professionale

L’obiettivo è richiamare il mondo politico, dell’associazionismo, del lavoro, della salute e sensibilizzare la società civile e l’opinione pubblica affinchè partecipi attivamente in una logica di welfare generativo in cui le persone senza dimora siano parte integrante.

A partire dal 7 giugno 2016 per un anno la campagna sarà protagonista di eventi e meeting e vivrà impegni e collaborazioni  in giro per l’Italia.

Prima tappa importante la serata inaugurale della 62° edizione del Taormina Film Fest: un’intera giornata vissuta all’insegna della solidarietà e delle emozioni, ma soprattutto della promozione di azioni concrete con Richard Gere. come testimonial d’eccezione.

 

leggi altro...
Nuovo Villaggio#HomelessZero: “nessuno deve vivere più per strada”

Diritto alla Residenza e Diritto al Voto. Un appello ai sindaci italiani

by Nuovo Villaggio on 18 maggio 2016

Le persone senza fissa dimora in Italia si stimano in 50 mila 724, il 2,43 per mille della popolazione regolarmente iscritta presso i comuni considerati dall’indagine ISTAT. Il valore è in aumento rispetto al 2011, quando era del 2,31 per mille, 47 mila 648 persone.

Molte persone senza fissa dimora non hanno la residenza e perdono gran parte dei diritti civili.

Rilanciamo l’appello della fio.PSD e di Avvocati di Strada “Diritto alla Residenza e Diritto al Voto.

Diritto alla Residenza

leggi altro...
Nuovo VillaggioDiritto alla Residenza e Diritto al Voto. Un appello ai sindaci italiani

Winter School “Valutare per essere Housing First Progetti, storie e metodi a confronto

by Nuovo Villaggio on 3 febbraio 2016

 

Niccolò Gobbato, responsabile dei servizi abitativi di Nuovo Villaggio, parteciperà alla Winter School “Valutare per essere Housing First Progetti, storie e metodi a confronto” che si terrà a Palermo dal 10 al 13 febbraio 2016.

La “tre giorni” sarà un occasione per fare il punto su’Housing First e, grazie alla partecipazioni di esperti europei e canadesi, di confrontare le diverse esperienze della sua applicazione.

Per quanti sono a digiuno dell’argomento, l’Housing First costituisce un nuovo modo per affrontare la marginalità sociale e la questione delle persone senza fissa dimora. Nato negli stati Uniti negli anni ’90 e introdotto in Europa dal professore portoghese Josè Ornelas. sostituisce l’approccio tradizionale, centrato sull’acquisizione dell’autonomia abitativa come risultato di un processo a step, con l’immediato inserimento della persona all’interno di un’unità abitativa.

Nel corso della “tre giorni” il prof Santinello e la dott.ssa Anna Zenarolla (membri del Comitato Scientifico di fio.PSD) presenteranno una relazione sui risultati ottenuti dai progetti già avviati dal network, mentre il professore canadese Tim Aubry presenterà la Fidelity Scale che costituisce lo strumento internazionale di valutazione dei livelli di fedeltà/adattamento dell’Housing First.

La Winter School costituirà inoltre l’occasione per presentare lo strumento di self-assessment di matrice europea che fio.PSD sta predisponendo insieme ai colleghi dell’International Board. Altri argomenti di discussione saranno ad esempio la situazione degli homeless in Italia, la presentazione dell’ipotesi di uno strumento italiano di valutazione del cambiamento, il ruolo dell’Housing First nelle linee d’indirizzo di contrasto alla marginalità sociale e lo studio di linee guida europee nell’implementazione dell’Housing First.

leggi altro...
Nuovo VillaggioWinter School “Valutare per essere Housing First Progetti, storie e metodi a confronto

Housing first

by Nuovo Villaggio on 11 novembre 2015

Vogliamo ricordare a quanti interessati l’incontro “Housing First: nuove prospettive per l’accoglienza di persone senza dimora” che si terrà a partire dalle 16:00 di oggi pomeriggio presso la Sala Comunale Paladin del comune di Padova.

Tra i relatori sarà presente anche il professore portoghese Josè Ornelas responsabile dell’iniziativa Casas Primeiro di Lisbona che già dal 2006 abbraccia il modello Housing first.

Ecco il programma della conferenza:

ore 16.00: Saluti

ore 16.15: Josè Ornelas, “Casa Primeiro”: “L’esperienza di Lisbona: metodologia e risultati”

ore 17.15: Fio.Psd: “Il Network Housing First: quali prospettive”

ore 17.30: Cap 35100 “Un progetto per il territorio padovano”

ore 17.45: Discussione finale

ore 18.00: Chiusura

leggi altro...
Nuovo VillaggioHousing first

Il Progetto carceri

by Nuovo Villaggio on 4 novembre 2015

Il “Progetto carcere” è stato presentato da Nuovo Villaggio sul bando dalla Regione Veneto per iniziative che favoriscano il recupero di persone soggette a provvedimenti dell’autorità giudiziaria. I beneficiari di questi progetti sono quei detenuti che possono accedere a misure alternative alla detenzione.

Più in dettaglio il progetto di Nuovo Villaggio mira a fornire ai partecipanti una serie di strumenti e conoscenze che consentano loro di districarsi in modo autonomo e più efficace nell’intricato mondo del lavoro. Grazie a una serie di colloqui individuali e di gruppo gli operatori identificano le capacità e le aspettative dei partecipanti e sviluppano un percorso individuale, calibrato sulle esigenze del beneficiario, che dovrebbe avere come risultato atteso l’ottenimento dell’autonomia della ricerca di un impiego.

Dato l’elevato numero di possibili beneficiari individuati dall’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Padova, i responsabili del progetto hanno deciso di fornire un aiuto nella compilazione del curriculum vitae a tutti i richiedenti e selezionare tra questi i dieci beneficiari del programma completo.

Il “Progetto carcere” prevede tra i risultati due inserimenti lavorativi, che sono già stati realizzati. Inoltre la cooperativa ha richiesto al Fondo straordinario di solidarietà di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Caritas l’attivazione di due borse lavoro che verranno attivate in base ai progetti di recupero presentati da Nuovo Villaggio. Attraverso la borsa lavoro il beneficiario può sperimentare la realtà lavorativa, veder retribuito il proprio lavoro e dimostrare le sue capacità per facilitare l’effettivo inserimento lavorativo.

leggi altro...
Nuovo VillaggioIl Progetto carceri

Cap 35100: il progetto padovano di Housing First

by Nuovo Villaggio on 29 ottobre 2015

Il progetto CAP 35100 nasce nel 2014 dalla collaborazione tra Caritas Padova, Cosep, Nuovo Villaggio, Gruppo R e il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione (Università di Padova) con la missione di studiare e implementare un nuovo approccio al problema dei senza fissa dimora.

Housing first è un metodo innovativo nato negli Stati Uniti per affrontare la problematica degli homeless. Si basa sul ribaltamento delle tradizionali metodologie di aiuto, che contemplavano un processo a step in cui la persona viene prima ospitata in dormitori successivamente in strutture dedicate e solo alla fine in appartamenti in cui vive autonomamente.

Ha mostrato un tasso di successo dell’80%!

Housing first partendo dalla convinzione che la casa sia un diritto primario salta i gradini intermedi. La persona senza fissa dimora viene inserita in un appartamento e assistita nel processo di riacquisizione della propria autonomia abitativa grazie al sostegno di un operatore sempre presente.

A Padova l’11 novembre 2015 si terrà presso la Sala Comunale Paladin un incontro dal titolo “Housing First: nuove prospettive per l’accoglienza di persone senza dimora”.

Parteciperà all’evento anche Josè Ornelas, professore dell’ISPA (Istituto Universitario delle Scienze Psicologiche, Sociali e della Vita di Lisbona)e responsabile dell’iniziativa Casas Primeiro di Lisbona che già dal 2006 abbraccia il modello Housing first.

 

 

Di seguito riportiamo il programma:

ore 16.00: Saluti

ore 16.15: Josè Ornelas, “Casa Primeiro”: “L’esperienza di Lisbona: metodologia e risultati”

ore 17.15: Fio.Psd: “Il Network Housing First: quali prospettive”

ore 17.30: Cap 35100 “Un progetto per il territorio padovano”

ore 17.45: Discussione finale

ore 18.00: Chiusura

leggi altro...
Nuovo VillaggioCap 35100: il progetto padovano di Housing First