lavoro

Winter School “Valutare per essere Housing First Progetti, storie e metodi a confronto

by Nuovo Villaggio on 3 febbraio 2016

 

Niccolò Gobbato, responsabile dei servizi abitativi di Nuovo Villaggio, parteciperà alla Winter School “Valutare per essere Housing First Progetti, storie e metodi a confronto” che si terrà a Palermo dal 10 al 13 febbraio 2016.

La “tre giorni” sarà un occasione per fare il punto su’Housing First e, grazie alla partecipazioni di esperti europei e canadesi, di confrontare le diverse esperienze della sua applicazione.

Per quanti sono a digiuno dell’argomento, l’Housing First costituisce un nuovo modo per affrontare la marginalità sociale e la questione delle persone senza fissa dimora. Nato negli stati Uniti negli anni ’90 e introdotto in Europa dal professore portoghese Josè Ornelas. sostituisce l’approccio tradizionale, centrato sull’acquisizione dell’autonomia abitativa come risultato di un processo a step, con l’immediato inserimento della persona all’interno di un’unità abitativa.

Nel corso della “tre giorni” il prof Santinello e la dott.ssa Anna Zenarolla (membri del Comitato Scientifico di fio.PSD) presenteranno una relazione sui risultati ottenuti dai progetti già avviati dal network, mentre il professore canadese Tim Aubry presenterà la Fidelity Scale che costituisce lo strumento internazionale di valutazione dei livelli di fedeltà/adattamento dell’Housing First.

La Winter School costituirà inoltre l’occasione per presentare lo strumento di self-assessment di matrice europea che fio.PSD sta predisponendo insieme ai colleghi dell’International Board. Altri argomenti di discussione saranno ad esempio la situazione degli homeless in Italia, la presentazione dell’ipotesi di uno strumento italiano di valutazione del cambiamento, il ruolo dell’Housing First nelle linee d’indirizzo di contrasto alla marginalità sociale e lo studio di linee guida europee nell’implementazione dell’Housing First.

leggi altro...
Nuovo VillaggioWinter School “Valutare per essere Housing First Progetti, storie e metodi a confronto

Il settore ambiente

by Città Solare on 13 gennaio 2016

La Cooperativa Sociale Città So.La.Re. (Solidarietà, Lavoro, Responsabilità) è stata fondata nel 1997 per favorire l’integrazione sociale, attraverso la ricerca di un lavoro e di un alloggio, di persone in situazione di fragilità sociali o svantaggiate (L. 08/01/91 n. 381).

Il settore ambiente per Città So.La.Re. è uno dei canali per favorire l’inserimento lavorativo di chi si trova escluso dal mercato del lavoro, attraverso la verifica, trasmissione o riattivazione delle competenze professionali dei singoli individui.

Il primo incarico, da parte della Diocesi di Padova, di gestire la raccolta di vestiario usato in partenariato con la divisione ambiente Amniup di Azienda Padova Servizi, ha permesso di avviare un percorso di crescita che ha portato ad ampliare il ventaglio di servizi offerti:

  • attivazione di servizi di raccolta differenziata di rifiuti urbani e/o speciali;
    gestione di centri di raccolta di rifiuti urbani;
  • gestione e manutenzione del verde pubblico;
  • la promozione di iniziative per la riduzione e il riutilizzo dei rifiuti;

Grazie all’esperienza acquisita nel corso degli anni, gli operatori e i responsabili del settore sono in grado di garantire un servizio di qualità che gli viene riconosciuto dalle numerose società con le quali collabora:  Acegas Aps Amga spa, Hasi srl, Etra spa, Padova Tre srl e Veritas spa e che gli permette di operare in numerosi comuni della provincia di Padova e Venezia.

Città So.La.Re. è iscritta all’Albo Gestori Ambientali e possiede le seguenti certificazioni di qualità:

  • ISO 9001:2008
  • EN ISO 14001:2004
  • OHSAS 18001:2007

Per maggiori informazioni potete scrivere a info@cittasolare.org

leggi altro...
Città SolareIl settore ambiente

Officina 42

by Città Solare on 23 dicembre 2015

Qui Padova non è solo un aggregatore di realtà e servizi ma anche luogo d’incontro in cui condividere spazi, idee e progetti. Mettere in comune le esperienze maturate può rivelarsi il modo migliore per superare gli stalli e le difficoltà della vita quotidiana, trovando nuovi stimoli nel confronto con le altre persone.

L’esperienza di “Officina 42” può costituire un esempio di tutto ciò. Il curriculum degli ideatori non potrebbe essere più diverso: abbiamo Silvia e Andrea che provengono dall’Accademia delle Bella Arti di Venezia, Marco Gomiero e Riccardo Pischedda che sono architetti di professione e falegnami per passione mentre Niccolò Argenti è uno scultore specializzato nell’utilizzo del ferro. Tra di loro gli interessi sono molteplici e per alcuni di loro l’amicizia precede l’esperienza di “Officina 42” visto che Silvia, oltre a studiare presso la Scuola Steineriana di Milano per ottenere la specializzazione in Arte e Terapia, fa da modella per il progetto fotografico di Andrea.

È la ricerca di uno spazio da utilizzare per le loro attività il filo conduttore che li lega a Qui Padova. Perché da una parte abbiamo un gruppo di giovani che vogliono alimentare i loro interesse esprimendoli attraverso la loro arte e competenza tecnica e dall’altra una realtà ben disposta ad ospitare e sostenere nuove iniziative.

“Officina 42” diventa il modo attraverso cui il progetto di Qui Padova trova concretezza.

Via del Commissario 42 è un incubatore, un luogo in cui le persone hanno la possibilità di trovare lo spazio per realizzare le loro idee e progetti.

WP_20151215_009 WP_20151215_008 WP_20151215_007 WP_20151215_006 WP_20151215_005 WP_20151215_004 WP_20151215_003

leggi altro...

Città SolareOfficina 42

I migranti di Città So.La.Re. impegnati in attività di volontariato a Bagnoli.

by Città Solare on 11 dicembre 2015

I richiedenti asilo gestiti da Città So.La.Re e ospitati dal Comune di Bagnoli hanno iniziato  l’attività di volontariato che li vedrà impegnati nella pulizia della pista ciclabile lungo la provinciale Conselvana.

Si tratta di un modo per chi ha aderito a questa iniziativa di ringraziare la comunità ospitante per l’aiuto offerto in questa fase particolare della loro vita.

Ecco il link dell’articolo

.Immagine3                                                               Immagine4

 

leggi altro...
Città SolareI migranti di Città So.La.Re. impegnati in attività di volontariato a Bagnoli.

Inaugurazione della Welfare Home

by Fondazione La Casa on 9 dicembre 2015

Domenica 6 dicembre si è svolta l’inaugurazione della Welfare Home a cui ha partecipato Sua Eccellenza il Vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla, il parroco di Ponte San Nicolò Don Rino Pittarello, il sindaco Enrico Rinuncini e il presidente di Fondazione La Casa Onlus ing. Mario Antonio Conte.

Nata dalla collaborazione tra il Comune di Ponte San Nicolò e Fondazione La Casa Onlus la Welfare Home è composta da dieci appartamenti che verranno dati in locazione a canone agevolato. Questo aspetto particolare della Welfare Home è stata ricordato anche dal sindaco Rinuncini che ha ribadito che ”queste persone godranno di un canone agevolato rispetto a quello di mercato. Non resteranno qui per sempre, ma fino a quando non troveranno una stabilità”:

Il Comune di Ponte San Nicolò ha ceduto gratuitamente il terreno su cui sorge la Welfare Home mentre Fondazione La Casa Onlus ha reperito i fondi necessari alla costruzione e grazie alla campagna dell’8×1000 “La Cubatura del Cerchio” è stato possibile finanziare la parte restante dei lavori.

La Welfare Home s’inserisce all’interno delle attività di Fondazione La Casa Onlus che dalla sua fondazione, nel 2001, è impegnata in attività di sviluppo e ricerca di soluzioni al problema del disagio abitativo.

Al seguente link alcune foto dell’inaugurazione.

leggi altro...
Fondazione La CasaInaugurazione della Welfare Home

Vides Veneto cerca volontari.

by Qui Padova on 20 novembre 2015

Le realtà cooperative e associative ospitate in Qui Padova si occupano di numerosi servizi come l’inserimento lavorativo, l’assistenza familiare, iniziative di contrasto del disagio abitativo e l’accoglienza di persone svantaggiate e tra queste alcuni richiedenti asilo.

Gli enti che si occupano dei richiedenti asilo, oltre a occuparsi della qualità degli alloggi, dei servizi sanitari e legali da fornire s’interessa anche di includere gli ospiti in attività che ne favoriscano la socializzazione e l’acquisizione di esperienza lavorativa e/o professionalizzanti.

Per favorire la socializzazione in funzione di una prossima integrazione è importante passare attraverso l’apprendimento della lingua italiana. Sia attraverso veri e propri corsi di formazione ma anche attraverso momenti di confronto, scambio e attività varie. Proprio per questo si è alla costante ricerca di volontari disposti a dedicare parte del loro tempo ad attività di socializzazione con richiedenti asilo madrelingua inglesi e francesi.

L’associazione Vides Veneto sta cercando dei volontari per l’insegnamento della lingua italiana per i corsi di giovedì (20:00-21:30) e sabato (14:30-16:30).

Per maggiori informazioni rivolgersi a: Vides Veneto (tel. +39 0498730711 – 753 cel. +39 3496609206).

leggi altro...
Qui PadovaVides Veneto cerca volontari.

Il Progetto carceri

by Nuovo Villaggio on 4 novembre 2015

Il “Progetto carcere” è stato presentato da Nuovo Villaggio sul bando dalla Regione Veneto per iniziative che favoriscano il recupero di persone soggette a provvedimenti dell’autorità giudiziaria. I beneficiari di questi progetti sono quei detenuti che possono accedere a misure alternative alla detenzione.

Più in dettaglio il progetto di Nuovo Villaggio mira a fornire ai partecipanti una serie di strumenti e conoscenze che consentano loro di districarsi in modo autonomo e più efficace nell’intricato mondo del lavoro. Grazie a una serie di colloqui individuali e di gruppo gli operatori identificano le capacità e le aspettative dei partecipanti e sviluppano un percorso individuale, calibrato sulle esigenze del beneficiario, che dovrebbe avere come risultato atteso l’ottenimento dell’autonomia della ricerca di un impiego.

Dato l’elevato numero di possibili beneficiari individuati dall’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Padova, i responsabili del progetto hanno deciso di fornire un aiuto nella compilazione del curriculum vitae a tutti i richiedenti e selezionare tra questi i dieci beneficiari del programma completo.

Il “Progetto carcere” prevede tra i risultati due inserimenti lavorativi, che sono già stati realizzati. Inoltre la cooperativa ha richiesto al Fondo straordinario di solidarietà di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e Caritas l’attivazione di due borse lavoro che verranno attivate in base ai progetti di recupero presentati da Nuovo Villaggio. Attraverso la borsa lavoro il beneficiario può sperimentare la realtà lavorativa, veder retribuito il proprio lavoro e dimostrare le sue capacità per facilitare l’effettivo inserimento lavorativo.

leggi altro...
Nuovo VillaggioIl Progetto carceri

Cosa puoi trovare in Qui Padova: Work in Progress

by Qui Padova on 15 ottobre 2015

L’Associazione Work in Progress è stata costituita nel maggio 2010 da professionisti provenienti dal settore della formazione, istruzione e orientamento al fine di offrire ai giovani e agli adulti del territorio un riferimento per le iniziative di mobilità e formazione in ottica europea.

Attraverso l’utilizzo di metodi interattivi quali il teatro, la sperimentazione, la fotografia, l’arte e il metodo Walt Disney realizzano interventi di formazione esperienziale e counseling puntando a migliorare la qualità dell’ambiente di lavoro dell’organizzazione committente.

Promuovono attività e progetti di educazione formale e informale sia per giovani che adulti inerenti anche l’occupazione e la formazione; realizzano iniziative, seminari, corsi e convegni volti a promuovere la conoscenza e il rispetto delle diversità culturali; supportano la partecipazione dei giovani a progetti di mobilità europea (tra i quali l’Erasmus) e la realizzazione di progetti finanziati tramite l’Unione Europea atti a favorire lo scambio culturale; progettano attività per formatori, educatori e animatori giovanili; collaborano con associazioni ed enti pubblici alla progettazione di interventi formativi finanziati realizzati con fondi europei.

Di seguente alcune foto della nostra associazione:

 

 

 

 

leggi altro...
Qui PadovaCosa puoi trovare in Qui Padova: Work in Progress

Casa a Colori ospita 50 giovani volontari

by Casa a Colori on 9 settembre 2015

2

FOCSIV è la Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario.

Opera in oltre 80 paesi del mondo coordinando le attività di 73 organizzazioni e dal 1972, anno della sua nascita, ha impiegato oltre 20.000 volontari internazionali.

Si tratta di numeri importanti che hanno dato vita ad un impegno concreto in progetti di sviluppo nei settori socio-sanitario, agricolo-alimentare, educativo-formativo, di tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, di difesa dei diritti umani e della parità di genere, di rafforzamento istituzionale.

Focsiv coordina anche la formazione di ragazzi e ragazze tra i 18 ed 29 anni interessati al Servizio Civile Volontario, con l’obiettivo di stimolare un senso di cittadinanza attiva nei giovani.

Non si tratta di una semplice esperienza formativa, ma una vera e propria occasione di crescita personale ed un’opportunità di sperimentarsi.

Anche quest’anno Focsiv ha scelto Casa a Colori per l’organizzazione del Corso per Servizio Civile Volontario 2015.

Da lunedì e per tutta la settimana 50 giovani provenienti da tutta Italia si stanno confrontando con il tema della Cooperazione e della Solidarietà Internazionale.

 

 

leggi altro...
Casa a ColoriCasa a Colori ospita 50 giovani volontari